Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Cookie Policy"

Oggi in Toscana proprio per rispondere a questo problema migliore farmacia online Tu informazioni sul Viagra, pillole per erezione in farmacia senza ricetta.

 

Image-guided radiotherapy for prostate cancer. 

Audrey Dang, Patrick A. Kupelian, Minsong Cao, Nzhde Agazaryan, Amar U. Kishan.

Radiat Oncol. 2017 Apr 27;12(1):72. doi: 10.1186/s13014-017-0807-y

 

CONTESTO:

La radioterapia a intensità modulata (IMRT) è diventata la tecnologia radioterapica standard utilizzata per il trattamento del carcinoma della prostata, in quanto consente l'erogazione di distribuzioni di dose di radiazione altamente conformate. La radioterapia guidata dall'immagine(IGRT) è un'alleata essenziale dell' IMRT che consente al team di trattamento di tenere conto dei cambiamenti quotidiani dell'anatomia e del posizionamento del target. Nell' articolo vengono presentate le diverse fonti di incertezza geometrica e la logica che è alla base dell'utilizzo dell' IGRT nel trattamento del cancro alla prostata. Vengono descritte le tecniche IGRT comunemente usate e analizzati i relativi vantaggi e svantaggi. Il trattamento della prostata utilizzando FMs, raggi x, scansioni TC e ultrasuoni consente la gestione della variabilità del set up interfrazionale.

 

COMMENTO AITRO:

L'articolo, interessante anche dal punto di vista didattico, sottolinea come l'implementazione clinica dell' IGRT ha migliorato l'accuratezza del trattamento e la riduzione del margine radioterapico nel carcinoma prostatico. L'utilizzo di un'ampia varietà di tecniche IGRT ha infatti permesso l'ottimizzazione del margine di trattamento e l'aumento graduale della dose. Con una riduzione del margine PTV, si rende possibile una riduzione della tossicità  degli OAR e ciò si traduce in una migliore qualità della vita riferita dal paziente. Si può quindi affermare che mediante l'uso delle tecniche IGRT, si evince un potenziale beneficio clinico.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ABSTRACT E L'ARTICOLO

 

TORNA ALLA LISTA DEGLI ARTICOLI